Magazine

La sicurezza stradale arriva in classe

Sicurezza stradale e mobilità sostenibile. Due temi chiave per la vivibilità di Roma da insegnare, finalmente, nelle classi. In una città dove le vittime di incidenti sono cronaca quotidiana e le buone pratiche per ridurre il traffico e tutelare chi si muove in bici o a piedi non bastano mai, l’iniziativa di Roma Capitale mira a sensibilizzare, innanzitutto, i più piccoli con appositi corsi di formazione.

Sono partiti in questi giorni, coordinati da Agenzia per la Mobilità, e toccheranno 14 scuole della Capitale (vedi elenco in basso), nell’ambito del progetto “La città che vorrei, Decoro, Sicurezza e Resilienza per le periferie”. Dieci ore di formazione per 200 classi, a cura di operatori specializzati della Federazione Ciclistica Italiana e dell’AC Roma, Acinservice, destinati a 4.300 alunni delle scuole elementari, con l’utilizzo di strumenti e metodologie interattive come il teatro e di moduli (4 ore su 10) di apprendimento pratico in bicicletta. L’iniziativa è finanziata nel quadro degli interventi di adeguamento e messa in sicurezza dei percorsi casa-scuola. E il format con i materiali utilizzati verrà lasciato in dotazione ai docenti, che dal prossimo anno potranno inserire in autonomia la materia nei programmi.

“E’ un nostro obiettivo dare ai cittadini, e in questo caso ai più giovani, gli strumenti necessari per muoversi in sicurezza nelle attività di tutti i giorni, come ad esempio all’arrivo e all’uscita da scuola” dichiara a RomaToday la sindaca Virginia Raggi. “Attraverso attività di formazione e prevenzione, ora, anche gli studenti delle scuole elementari potranno imparare nozioni e regole basilari su temi così importanti, soprattutto per le periferie” commenta anche l’assessore ai Trasporti Linda Meleo. Di importanza della prevenzione tra i banchi di scuola parla poi l’assessore al Sociale Laura Baldassarre: “E’ un tema troppo spesso trascurato che, invece, può essere rilanciato e rafforzato anche tramite test ludici, giochi, sperimentazioni. Dobbiamo proporre azioni efficaci promuovendo la partecipazione dei bambini e dei ragazzi”.

I.C. via Ormea – Plesso via Cornelia
I.C Marta Russo – Plesso Vallerano
I.C. via Poseidone – Plesso Chicco Mendez
I.C. Emma Castelnuovo-Plesso Martelli
I.C. via Borromeo – Plesso Rosetta Rossi
I.C. Fratelli Cervi – Plesso Ponte Galeria

I.C. Largo Castelseprio
I. C.via del Calice – Plesso Calice
I.C. via Bravetta – Plesso Emanuele Loi
I.C. via Casal Bianco – Plesso A.Nuzzo e Plessetto
I.C. Marco Ulpio Traiano
I.C. via Aretusa – Plesso Loredana D’Alessandro
I.C. Uruguay – Maria Ster Nuovo
I.C.Fidene